Il Web visto da Antonino

il Web visto da  Antonino

Europa Europa

Il web non e' sesso e perversione, ma amicizia,

amore e unione tra i popoli.

Il Cavaliere Solitario

 

agenzia seo milano

Italia

Situazione Vaccini Italia

Situazione Vaccini Italia al 17/10/2021

Persone Vaccinate in Italia nelle ultime 24 ore I Dose: 130.836

Persone Vaccinate in Italia nelle ultime 24 ore II Dose: 65.860

Persone Vaccinate in Italia III Dose: 581.132

Popolazione Italiana al 01/01/2021: 59.257.566

Popolazione Italiana Vaccinata: 43.682.314

Percentuale Popolazione vaccinata: 73.71%

Popolazione Italiana da vaccinare: 15.575.252

 

  Vaccini Vaccinati Vaccinati
  Dosi I Dose II Dose
Regioni Italiane Consegnate Somministrata Somministrata
  Totale Totale Totale
  99.708.101 87.529.825 43.847.511
★Lombardia 17.273.606 15.374.246 7.801.557
★Lazio 10.296.460 8.550.655 4.358.634
★Campania 9.179.699 8.031.113 4.001.188
★Veneto 8.087.581 7.086.469 3.537.786
★Emilia Romagna 7.329.079 6.691.635 3.361.239
★Sicilia 7.649.402 6.580.858 3.265.101
★Piemonte 7.131.642 6.324.203 3.092.788
★Puglia 6.874.673 5.957.022 3.005.692
★Toscana 6.156.612 5.683.456 2.824.666
★Calabria 2.861.335 2.548.657 1.273.640
★Sardegna 2.751.724 2.433.623 1.208.705
★Liguria 2.546.864 2.230.176 1.105.283
★Marche 2.507.456 2.173.048 1.092.406
★Abruzzo 2.267.251 1.910.399 954.079
★Friuli Venezia Giulia 2.030.366 1.709.590 856.795
★Umbria 1.469.397 1.309.690 648.161
★Basilicata 936.665 819.754 410.040
★Trento 878.910 789.643 390.413
★Bolzano 782.179 689.567 346.282
★Molise 506.050 464.410 227.367
★Valle d'Aosta 191.150 171.611 85.689
Totali 99.708.101 87.529.825 43.847.511

Ottobre 2021

Ottobre 2021

Deceduti: 620

Dati Giornalieri  Incrementi Giornalieri

Data

Positivi

Deceduti

Guariti

Totali

Incrementi Giornalieri Positivi Incrementi Giornalieri Deceduti

Incrementi Giornalieri Guariti

Incrementi Giornalieri Totali

Incrementi Giornalieri Deceduti Rispetto al Giorno Prima

01/10/2021

93652

130973

4451133

4675758

-656

+52

+4007

+3403

+1

02/10/2021

92749

130998

4455320

4679067

-903

+25

+4187

+3309

-27

03/10/2021

92967

131031

4458036

4682034

+218

+33

+2716

+2967

+8

04/10/2021

92096

131068

4460482

4683646

-871

+37

+2446

+1612

+4

05/10/2021

90299

131118

4464292

4686109

-1797

+50

+4210

+2463

+13

06/10/2021

88247

131157

4469937

4689341

-2052

+39

+5245

+3232

-11

07/10/2021

87173

131198

4473903

4692274

-1074

+41

+3966

+2933

+2

08/10/2021

85926

131228

4478137

4695291

-1247

+30

+4234

+3017

-11

09/10/2021

85302

131274

4481462

4698038

-624

+46

+3325

+2747

-16

10/10/2021

84808

131301

4484207

4700316

-494

+27

+2745

+2278

-19

11/10/2021

84106

131335

4486391

4701832

-702

+34

+2184

+1516

+7

12/10/2021

82546

131384

4490388

4704318

-1560

+49

+3997

+2486

+15

13/10/2021

80451

131421

4495215

4707087

-2095

+37

+4827

+2769

-12

14/10/2021

79368

131461

4498924

4709753

-1083

+40

+3709

+2666

+3

15/10/2021

78522

131503

4502457

4712482

-846

+42

+3533

+2729

+2

16/10/2021

78071

131517

4505876

4715464

-451

+14

+3419

+2982

-28

17/10/2021

77569

131541

4508789

4717899

-502

+24

+2913

+2435

+10

Data

Positivi

Deceduti

Guariti

Totali

Incrementi Giornalieri Positivi Incrementi Giornalieri Deceduti

Incrementi Giornalieri Guariti

Incrementi Giornalieri Totali

Incrementi Giornalieri Deceduti Rispetto al Giorno Prima

Situazione Regioni

 

Situazione Regioni al 17/10/2021

 

  Deceduti Deceduti Deceduti
  Situazione Situazione Totali
Regioni Precedente Attuale Settimanali
  al 11/10/21 al 17/10/21  
Totali 131.335 131.541 206
★Sicilia 6.897 6.937 40
★Lazio 8.690 8.714 24
★Lombardia 34.090 34.114 24
★Toscana 7.212 7.231 19
★Emilia Romagna 13.514 13.532 18
★Campania 7.987 8.004 17
★Puglia 6.803 6.816 13
★Piemonte 11.779 11.790 11
★Calabria 1.425 1.431 6
★Sardegna 1.652 1.658 6
★Veneto 11.794 11.800 6
★Abruzzo 2.549 2.553 4
★Basilicata 619 623 4
★Friuli Venezia Giulia 3.828 3.832 4
★Marche 3.082 3.086 4
★Bolzano 1.197 1.199 2
★Liguria 4.416 4.418 2
★Molise 497 498 1
★Umbria 1.455 1.456 1
★Trento 1.375 1.375 0
★Valle d'Aosta 474 474 0
Totali 131.335 131.541 206

Mondo

Situazione Mondiale

  

Situazione Mondiale al 14/10/2021

 

  Deceduti Deceduti  
  Situazione Situazione Totali
Stati Precedente Attuale Reali
  4.870.570 4.893.161 22.591
  al 11/10/21 al 14/10/21  
★Stati Uniti 733.600 739.950 6.350
★Russia 217.372 220.315 2.943
★Ucraina 58.700 59.935 1.235
★Romania 39.629 40.765 1.136
★Messico 282.086 283.193 1.107
★India 450.991 451.665 674
★Iran 122.868 123.498 630
★Brasile 601.047 601.643 596
★Filippine 39.660 40.221 561
★Regno Unito 137.763 138.237 474
★Turchia 66.368 66.841 473
★Bulgaria 21.656 22.004 348
★Vietnam 20.670 20.950 280
★Thailand 17.751 18.029 278
★Malaysia 27.422 27.681 259
★Germania 95.066 95.285 219
★Canada 28.209 28.376 167
★Serbia 8.788 8.946 158
★Guatemala 14.027 14.177 150
★Polonia 75.869 76.018 149
★Costa Rica 6.612 6.744 132
★Indonesia 142.716 142.848 132
★Italia 131.335 131.461 126
★Sud Africa 88.346 88.466 120
★Honduras 9.949 10.065 116
★Bosnia Erzegovina 10.965 11.078 113
★Ethiopia 5.990 6.103 113
★Grecia 15.177 15.289 112
★Egitto 17.695 17.806 111
★Argentina 115.473 115.582 109
★Colombia 126.623 126.726 103
★Cuba 7.891 7.994 103
★Georgia 9.269 9.370 101
★Lithuania 5.248 5.349 101
★Armenia 5.575 5.675 100
★Myanmar 18.162 18.255 93
★Francia 117.082 117.173 91
★Iraq 22.591 22.681 90
★Spagna 86.827 86.917 90
★Moldavia 7.048 7.137 89
★Kazakhstan 11.559 11.644 85
★Giappone 17.941 18.020 79
★Sri Lanka 13.354 13.429 75
★Perù 199.672 199.746 74
★Croazia 8.778 8.847 69
★Pakistan 28.134 28.201 67
★Cambodia 2.527 2.584 57
★Libya 4.792 4.849 57
★Azerbaijan 6.664 6.720 56
★Slovacchia 12.735 12.791 56
★Jamaica 2.000 2.053 53
★Belgio 25.675 25.726 51
★Lettonia 2.806 2.857 51
★Venezuela 4.617 4.667 50
★Bielorussia 4.304 4.353 49
★Australia 1.448 1.496 48
★Mongolia 1.450 1.497 47
★Marocco 14.474 14.520 46
★El Salvador 3.392 3.435 43
★Macedonia del Nord 6.849 6.888 39
★Bangladesh 27.699 27.737 38
★Ungheria 30.303 30.341 38
★Austria 11.106 11.143 37
★Corea del Sud 2.583 2.618 35
★Palestina 4.253 4.288 35
★Suriname 960 994 34
★Camerun 1.517 1.550 33
★Singapore 162 192 30
★Giordania 10.818 10.847 29
★Israele 7.937 7.966 29
★Angola 1.622 1.650 28
★Irlanda 5.280 5.306 26
★Nepal 11.243 11.269 26
★New Caledonia 201 226 25
★Siria 2.341 2.366 25
★Tunisia 25.028 25.053 25
★Svizzera 11.139 11.163 24
★Portogallo 18.048 18.071 23
★Olanda 18.209 18.231 22
★Svezia 14.864 14.886 22
★Kenya 5.181 5.202 21
★Papua New Guinea 245 266 21
★Trinidad e Tobago 1.551 1.572 21
★Albania 2.768 2.788 20
★Repubblica Ceca 30.504 30.524 20
★Montenegro 1.992 2.010 18
★Mauritius 106 123 17
★Bolivia 18.795 18.811 16
★Libano 8.385 8.400 15
★Repubblica Dominicana 4.067 4.082 15
★Nigeria 2.747 2.761 14
★Congo 206 219 13
★Norvegia 871 884 13
★Ecuador 32.836 32.848 12
★Grenada 177 189 12
★Guyana 840 851 11
★Yemen 1.782 1.793 11
★Zimbabwe 4.637 4.648 11
★Afghanistan 7.228 7.238 10
★Fiji 653 663 10
★Guadalupe 721 731 10
★Slovenia 4.617 4.627 10
★Algeria 5.853 5.862 9
★Barbados 94 103 9
★Estonia 1.400 1.409 9
★Finlandia 1.100 1.109 9
★Uzbekistan 1.271 1.280 9
★Burkina Faso 195 203 8
★Haiti 641 649 8
★Panama 7.267 7.275 8
★Saint Lucia 224 232 8
★Arabia Saudita 8.748 8.755 7
★Chile 37.571 37.578 7
★Kyrgyzstan 2.620 2.627 7
★Costa d'Avorio 666 672 6
★Laos 30 36 6
★Botswana 2.376 2.381 5
★Danimarca 2.671 2.676 5
★Dijbuti 174 179 5
★Guiana Francese 286 291 5
★Polinesya Francese 626 631 5
★Eswatini 1.227 1.231 4
★Gabon 201 205 4
★Rwanda 1.308 1.312 4
★Bermuda 89 92 3
★Brunei 64 67 3
★Lesotho 652 655 3
★Maldive 234 237 3
★Zambia 3.654 3.657 3
★Benin 159 161 2
★Emirati Arabi Uniti 2.114 2.116 2
★Equatorial Guinea 154 156 2
★Guinea 383 385 2
★Lussemburgo 836 838 2
★Malawi 2.290 2.292 2
★Mali 553 555 2
★Namibia 3.527 3.529 2
★Repubblica Democratica del Congo 1.087 1.089 2
★Uganda 3.177 3.179 2
★Aruba 169 170 1
★Capo Verde 346 347 1
★Cipro 559 560 1
★Curacao 168 169 1
★Eritrea 42 43 1
★Kuwait 2.454 2.455 1
★Mayotte 180 181 1
★Nicaragua 205 206 1
★Oman 4.102 4.103 1
★Paraguay 16.206 16.207 1
★Reunion 369 370 1
★Senegal 1.868 1.869 1
★Sint Maarten 69 70 1
★Tanzania 723 724 1
★Togo 236 237 1
★Uruguay 6.064 6.065 1
★Andorra 130 130 0
★Antigua and Barbuda 93 93 0
★Bahamas 590 590 0
★Bahrain 1.390 1.390 0
★Belize 427 427 0
★British Virgin Islands 37 37 0
★Burundi 38 38 0
★Central African Republic 100 100 0
★Chad 174 174 0
★Channel Islands 98 98 0
★Cina 4.636 4.636 0
★Comoros 147 147 0
★Gambia 339 339 0
★Ghana 1.158 1.158 0
★Gibraltar 97 97 0
★Guinea-Bissau 141 141 0
★Hong Kong 213 213 0
★Iceland 33 33 0
★Isle of Man 54 54 0
★Kosovo 1.332 1.332 0
★Liberia 286 286 0
★Liechtenstein 60 60 0
★Madagascar 958 958 0
★Malta 459 459 0
★Martinique 608 608 0
★Mauritania 785 785 0
★Monaco 33 33 0
★Monzambico 1.924 1.924 0
★Niger 204 204 0
★Quatar 607 607 0
★Saint Marten 55 55 0
★Saint Vincent and the Grenadines 38 38 0
★San Marino 91 91 0
★Sao Tomè and Principe 56 56 0
★Seychelles 118 118 0
★Sierra Leone 121 121 0
★Somalia 1.180 1.180 0
★South Sudan 130 130 0
★Sudan 2.928 2.928 0
★Taiwan 846 846 0
★Tajikistan 124 124 0
★Timor-Leste 119 119 0
Totali senza inferiori a 30 4.871.748 4.894.335 22.587

Situazione Vaccini Mondo

 

  Vaccinati Persone
  Totali Totale
Stati Mondiali Somministrata Somministrata
  I Dosi II Dose
  6.635.967.070 1.775.993.231
★Cina 2.229.212.000 0
★India 971.163.447 277.747.310
★Stati Uniti 406.570.875 188.655.196
★Brasile 254.484.312 103.754.873
★Giappone 178.255.509 83.656.184
★Indonesia 166.861.741 61.397.055
★Turchia 113.709.533 47.119.099
★Messico 110.574.539 50.772.621
★Germania 109.892.041 54.658.274
★Francia 96.920.975 45.303.504
★Russia 95.885.492 45.702.564
★Pakistan 93.551.193 34.809.848
★Italia 87.309.332 43.737.196
★Inghilterra 79.300.448 37.774.087
★Spagna 70.982.052 37.029.165
★South Corea 70.863.605 32.083.888
★Iran 64.401.471 19.326.200
★Thailandia 63.614.352 25.012.380
★Vietnam 59.003.239 17.191.810
★Canada 57.512.104 27.649.486
★Bangladesh 56.118.944 18.682.833
★Argentina 55.103.707 24.308.860
★Filippine 51.482.063 23.981.240
★Malesia 46.633.404 22.036.881
★Arabia Saudita 44.441.515 20.581.739
★Marocco 44.069.544 20.587.049
★Colombia 43.881.718 19.199.704
★Polonia 38.179.624 19.689.363
★Chile 33.942.329 14.343.547
★Australia 32.296.435 14.099.921
★Perù 30.240.477 13.177.377
★Sri Lanka 27.412.323 12.657.989
★Cambogia 26.235.936 12.432.963
★Olanda 23.793.422 10.962.160
★Cuba 23.628.367 6.611.807
★Uzbekistan 22.721.000 4.283.645
★Ecuador 21.254.562 10.010.755
★Emirati Arabi Uniti 20.619.734 8.505.838
★Egitto 20.154.366 6.602.177
★Sudafrica 19.899.964 10.539.458
★Taiwan 19.435.019 5.039.052
★Belgio 16.741.664 8.489.064
★Venezuela 16.127.242 6.190.629
★Portogallo 16.104.710 8.782.671
★Israele 15.724.090 5.696.974
★Kazakhstan 15.035.724 7.059.597
★Nepal 14.857.561 6.469.159
★Ucraina 14.307.558 6.433.791
★Svezia 14.142.963 6.791.114
★Algeria 14.082.920 4.032.942
★Grecia 12.376.355 6.291.146
★Repubblica Dominicana 12.363.423 5.050.180
★Myanmar 12.263.702 3.872.956
★Repubblica Ceca 11.904.591 6.025.108
★Ungheria 11.633.799 5.694.336
★Austria 10.994.278 5.505.649
★Romania 10.933.473 5.608.181
★Svizzera 10.778.679 5.295.433
★Singapore 9.787.176 4.674.723
★Azerbaigian 9.138.351 4.196.348
★Hong Kong 8.874.919 4.322.334
★Danimarca 8.813.691 4.394.501
★Tunisia 8.620.009 4.149.625
★Iraq 8.187.299 3.162.341
★Scozia 8.152.727 3.873.753
★El Salvador 8.096.778 3.588.788
★Guatemala 7.944.209 2.944.890
★Norvegia 7.895.768 3.705.142
★Finlandia 7.863.314 3.686.527
★Turkmenistan 7.580.976 3.206.282
★Nigeria 7.478.203 2.359.781
★Irlanda 7.271.200 3.720.337
★Giordania 7.214.980 3.402.596
★Bolivia 6.931.689 3.465.762
★Serbia 6.678.484 2.933.395
★Uruguay 6.475.778 2.604.587
★Nuova Zelanda 6.113.819 2.601.443
★Honduras 6.058.428 2.537.900
★Costa Rica 5.921.089 2.395.829
★Zimbabwe 5.654.267 2.454.145
★Panama 5.314.680 2.329.139
★Oman 5.254.266 2.294.880
★Paraguay 4.926.677 2.058.067
★Quatar 4.785.841 2.218.292
★Slovacchia 4.752.324 2.276.678
★Galles 4.639.108 2.222.202
★Tagikistan 4.525.937 2.011.987
★Angola 4.448.653 1.290.152
★Ruanda 4.446.234 1.707.418
★Mongolia 4.389.002 2.135.530
★Bielorussia 4.218.130 1.749.584
★Kenya 4.210.315 1.055.093
★Etiopia 3.955.493 936.927
★Mozambico 3.677.063 1.773.333
★Croazia 3.510.623 1.749.058
★Lithuania 3.307.249 1.643.604
★Libano 3.107.850 1.411.667
★Laos 3.044.669 2.343.258
★Uganda 2.793.657 415.486
★Bahrain 2.695.771 1.132.352
★Bulgaria 2.623.783 1.382.469
★Costa d'Avorio 2.578.266 607.739
★Irlanda del Nord 2.540.102 1.206.919
★Kuwait 2.375.455 923.307
★Afghanistan 2.369.625 219.159
★Palestina 2.301.812 1.176.037
★Slovenia 2.203.638 1.064.290
★Ghana 2.189.552 820.037
★Guinea 2.010.423 655.258
★Georgia 1.899.938 892.410
★Senegal 1.836.019 564.998
★Albania 1.816.580 875.877
★Lettonia 1.757.735 925.702
★Libia 1.739.046 296.760
★Mauritius 1.713.794 831.887
★Kirghizistan 1.589.664 683.762
★Macedonia del Nord 1.557.028 758.001
★Sudan 1.499.982 581.846
★Kosovo 1.489.678 659.593
★Moldavia 1.454.300 826.262
★Estonia 1.396.268 724.950
★Mauritania 1.298.995 587.570
★Bosnia ed Erzegovina 1.242.203 508.008
★Togo 1.215.025 409.297
★Cipro 1.193.859 564.181
★Trinidad e Tobago 1.169.961 562.650
★Malawi 1.134.996 515.519
★Figi 1.090.963 496.091
★Bhutan 1.087.753 502.274
★Nicaragua 999.990 328.206
★Siria 902.519 367.744
★Tanzania 885.579 885.579
★Giamaica 860.482 337.419
★Malta 848.445 424.538
★Zambia 836.099 487.528
★Timor 810.855 315.033
★Lussemburgo 799.074 360.008
★Botswana 783.999 258.260
★Maldive 742.929 349.428
★Macao 684.611 313.997
★Niger 646.086 216.615
★Somalia 599.715 258.631
★Guyana 596.526 226.649
★Brunei 563.695 224.028
★Islanda 562.426 277.837
★Armenia 514.241 170.212
★Namibia 495.048 209.055
★Montenegro 480.822 228.492
★Camerun 479.521 140.494
★Cape Verde 460.484 166.158
★Suriname 425.614 184.821
★Guinea Equatoriale 414.506 178.461
★Mali 413.563 240.321
★Congo 398.685 119.594
★Lesotho 383.341 339.506
★Madagascar 381.633 184.632
★Comore 360.675 162.098
★Sierra Leone 359.091 66.852
★Yemen 356.173 48.148
★Belize 344.463 144.531
★Polinesia Francese 298.182 144.124
★Burkina Faso 297.231 208.994
★Nuova Caledonia 286.813 123.577
★Swaziland 266.056 225.042
★Barbados 258.231 114.570
★Repubblica Centrafricana 255.345 9.901
★Benin 252.698 186.951
★Bahamas 238.432 110.710
★Gambia 208.379 171.987
★Gabon 206.373 86.340
★Papua Nuova Guinea 194.962 61.221
★Curacao 189.305 90.432
★Ciad 183.351 36.682
★Samoa 172.316 57.618
★Jersey 161.258 74.270
★Aruba 158.064 76.010
★Seychelles 148.402 71.091
★Isole Salomone 141.920 28.497
★Repubblica Democratica del Congo 140.254 37.644
★Isola di Man 129.525 64.021
★Guinea-Bissau 120.641 9.513
★South Sudan 115.650 32.761
★Isole Cayman 109.919 55.780
★Sao Tome and Principe 102.791 27.755
★Guernsey 102.340 13.618
★Andorra 102.032 47.720
★Antigua e Barbuda 99.846 45.088
★Haiti 96.073 27.035
★Liberia 93.617 9.135
★Gibuti 92.097 26.087
★Bermuda 88.417 43.400
★Vanuatu 87.583 28.368
★Saint Lucia 85.967 37.204
★Gibilterra 81.966 39.751
★Groenlandia 76.637 36.622
★Isole Faroe 75.867 36.977
★Tonga 74.503 27.518
★Grenada 62.095 26.333
★Turks and Caicos Islands 54.417 26.112
★Kiribati 51.428 8.384
★Sint Maarten (Dutch part) 50.118 24.059
★Monaco 49.980 23.308
★Saint Kitts and Nevis 49.318 23.069
★Dominica 48.830 22.024
★San Marino 47.302 22.218
★Liechtenstein 47.202 23.116
★Saint Vincent e Grenadine 37.377 14.566
★Bonaire Sint Eustatius and Saba 35.845 16.736
★Isole Vergini Britanniche 33.075 15.468
★Isole Cook 22.536 11.132
★Anguilla 18.705 9.157
★Nauru 14.863 7.251
★Wallis and Futuna 11.009 5.260
★Tuvalu 10.861 4.652
★S.Elena Ascensione e Tristan da Cunha 7.892 3.531
★Isole Falkland 4.407 1.775
★Montserrat 2.911 1.409
★Niue 2.352 1.150
★Tokelau 1.936 968
★Pitcairn 94 47
Totali Dosi Somministrate 6.635.967.070 1.775.993.231

sabato 2 ottobre 2021

Usa, Merck chiederà l'autorizzazione per la pillola contro il Covid

IDROSSICLOROCHINA covid-19 coronavirus farmaci medicinali pillole

La compagnia farmaceutica Merck chiederà "il prima possibile" l'autorizzazione di emergenza negli Stati Uniti per la prima pillola anti-Covid. I test, riferisce l'azienda, "hanno mostrato che il farmaco riduce ricoveri e decessi del 50% quando somministrato a persone ad alto rischio nelle fasi iniziali dell'infezione". L'antivirale molnupiravir, messo a punto per fermare il replicarsi del virus, va preso per cinque giorni quattro volte al giorno.

 

Il farmaco, se riuscirà ad ottonere l'autorizzazione di emergenza, sarà la prima cura di questo tipo e un potenziale grande passo avanti nella lotta alla pandemia.

 

Lo studio

Merck e il partner Ridgeback Biotherapeutics hanno dichiarato che i risultati preliminari hanno mostrato che i pazienti che hanno utilizzato il molnupiravir entro cinque giorni dalla comparsa dei sintomi hanno visto ridursi della metà il tasso di ospedalizzazione e morte, rispetto a quelli che hanno ricevuto un placebo. Lo studio ha seguito 775 persone adulte con sintomi da medi a moderati, considerate ad alto rischio di malattia grave a causa di problemi di salute come obesità, diabete o malattie cardiache.

 

I risultati

Tra i pazienti che hanno assunto il molnupiravir, il 7,3% è stato ricoverato o è morto entro 30 giorni, rispetto al 14,1% di coloro che hanno assunto il placebo. Nel primo gruppo non ci sono stati decessi nello stesso periodo, mentre nell'altro sono stati otto.  "Una riduzione di ricoveri e decessi del 50% è un impatto clinico sostanziale", ha dichiarato Dean Li, vicepresidente delle ricerche di Merck. 

 

Governo Usa si è impegnato ad acquistare 1,7 milioni di dosiLa pillola funziona interferendo con un enzima che il coronavirus usa per copiare il suo codice genetico e riprodursi. Il farmaco ha mostrato analoga attività contro altri virus. In caso di autorizzazione della Food and Drug Administration, il governo Usa si è impegnato ad acquistare 1,7 milioni di dosi del farmaco. Merck ha fatto sapere di poter produrre 10 milioni di dosi entro la fine dell'anno e di avere contratti con vari governi.

 

venerdì 4 giugno 2021

Covid: 13 farmaci già disponibili possono bloccare il virus.

(ANSA) - MILANO, 04 GIU - Individuati 13 farmaci già in commercio o in via di sviluppo contro varie malattie che potrebbero bloccare il virus SarsCoV2: sono stati selezionati da un grande database di oltre 12.000 principi attivi e nei primi test su cellule umane e modelli animali hanno dimostrato di essere efficaci contro il coronavirus, soprattutto se usati in 'cocktail'. Lo studio, che potrebbe accelerare il percorso verso la sperimentazione clinica sull'uomo, è pubblicato su Nature Communications dai ricercatori dello Scripps Research Institute di La Jolla, in California. "Sebbene ora esistano vaccini efficaci contro Covid-19, non abbiamo ancora farmaci antivirali altamente efficaci che possano prevenire l'infezione o arrestarne la progressione", spiega Peter Schultz, presidente e amministratore delegato dello Scripps Research Institute. "I nostri risultati suggeriscono la possibilità di riposizionare farmaci orali già esistenti che hanno un'efficacia contro SarsCoV2. Abbiamo già identificato dei farmaci esistenti che sembrano molto promettenti e stiamo sfruttando queste conoscenze per sviluppare antivirali ottimizzati che siano più efficaci contro SarsCoV2, le varianti e i ceppi resistenti ai farmaci, così come nei confronti di altri coronavirus che già esistono o che potrebbero emergere in futuro". (ANSA).

venerdì 28 maggio 2021

"Trovata la causa delle trombosi contro i vaccini AstraZeneca e J&J"

Ci sarebbe una spiegazione ai coaguli di sangue e alle trombosi verificatesi in alcuni rari casi di persone immunizzate contro il Covid con i vaccini AstraZeneca e Johnson&Johnson. Secondo una ricerca tedesca, pubblicata in pre-print (e quindi non ancora sottoposta a peer review), questi effetti collaterali potrebbero essere correlati ai vettori di adenovirus che entrambi utilizzano per fornire le istruzioni genetiche per la proteina spike di Sars-Cov-2 nel corpo. Per i ricercatori, si tratta di un problema risolvibile ‘riprogrammando’ i vaccini.

Rolf Marschalek, docente all’università Goethe di Francoforte che ha condotto la ricerca su queste rare condizioni da marzo, sostiene che il “momento cruciale” è quello dell’ingresso dell’adenovirus nel nucleo della cellula. Il ciclo di vita dell’adenovirus include ‘l’infezione’ delle cellule e l’ingresso del Dna adenovirale all’interno del nucleo; successivamente avviene la trascrizione genica. E proprio qui sta il problema: secondo Marschalek e gli altri ricercatori, una volta all’interno del nucleo cellulare alcune parti della proteina Spike si uniscono o si dividono, creando versioni mutanti, che non sono in grado di legarsi alla membrana cellulare dove avviene l’immunizzazione. Le proteine mutanti fluttuanti sono invece secrete dalle cellule nel corpo - secondo la teoria di Marschalek - e innescano così coaguli di sangue in circa una persona su 100mila. Al contrario, i vaccini a base di mRNA, come quelli sviluppati da BioNTech / Pfizer e Moderna, forniscono il materiale genetico della proteina Spike al fluido cellulare e non entrano mai nel nucleo.

Riadattare il vaccino: secondo i ricercatori, è possibile modificare la sequenza della proteina spike per evitare che avvenga la separazione annullando così il rischio di effetti collaterali o reazioni avverse. “Con i dati che abbiamo nelle nostre mani possiamo dire alle aziende come mutare queste sequenze, codificando per la proteina spike in un modo che prevenga reazioni di separazione non programmate”, conclude Marschalek.

Dall’Aifa intanto arrivano importanti precisazioni. A seguito della segnalazione, in soggetti sottoposti a vaccinazione anti-Sars-CoV-2 con i vaccini a vettore virale Vaxzevria (AstraZeneca) e Janssen (Johnson & Johnson), di eventi trombotici, l’Aifa ha nominato un Gruppo di esperti in patologie della coagulazione a supporto della Commissione Tecnico Scientifica per approfondire la plausibilità biologica degli eventi, identificare le eventuali strategie di minimizzazione del rischio e indicare le modalità più corrette per la gestione clinica di questi eventi rarissimi. Proprio ieri l’Aifa ha pubblicato un documento (strutturato in domande e risposte) con le conclusioni del gruppo di esperti per fornire ai medici non specialisti e al personale sanitario le informazioni attualmente disponibili per identificare precocemente e gestire nel modo più appropriato questo evento avverso rarissimo.

Nel documento dell’Aifa, gli esperti provano a spiegare le cause di queste complicanze. “I casi di trombosi dei seni venosi cerebrali (Tsvc) e/o del distretto splancnico che sono stati osservati dopo la somministrazione di Vazxevria e del vaccino Janssen - si legge nel rapporto - hanno mostrato come caratteristiche comuni un’insorgenza tra 5 e 21 giorni dopo la vaccinazione, la presenza concomitante di trombocitopenia di varia gravità e un andamento rapidamente progressivo, spesso con il riscontro nei giorni successivi al ricovero di trombosi in numerosi altri distretti vascolari, soprattutto venosi ma anche arteriosi”. L’associazione tra trombocitopenia e complicanze trombotiche spesso multiple si verifica in genere in alcune forme trombotiche con base autoimmunitaria, come la sindrome da anticorpi antifosfolipidi ‘catastrofica’, la porpora trombotica trombocitopenica, o la trombocitopenia indotta da eparina associata a trombosi.

venerdì 21 maggio 2021

Quali sintomi possiamo avvertire dopo il vaccino e perché.

Effetti collaterali vaccino covid

Come mai gli effetti collaterali del vaccino anti-Covid colpiscono alcune persone mentre in altre risultano totalmente assenti? Tutto dipende dalla nostra risposta immunologica. Intervistato da Tgcom24, il dott. Roberto Cauda, risponde alla domanda che in molti si pongono proprio in corrispondenza dell’iniezione del siero anti-Covid.

Gli effetti collaterali del vaccino anti-Covid: perchè avvengono

Da cosa possono dipende gli effetti collaterali che alcuni componenti della popolazione possono osservare dopo aver effettuato il vaccino anti-Covid? Secondo il dottor Roberto Cauda, ordinario di Malattie infettive presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore e direttore dell’Unità operativa complessa Malattie Infettive del Policlinico Gemelli di Roma, “I sintomi che possono comparire dopo la vaccinazione dipendono dalla risposta immunologica di ognuno“.

I possibili effetti possono verificarsi in qualsiasi tipo di vaccino: non esiste – tiene a sottolineare Cauda – alcun vaccino totalmente libero da possibili rischi, anche minimi.

Gli effetti collaterali del vaccino anti-Covid: i sintomi

Intervistato dal sito di Tgcom24, il dottor Cadua ha specificato che non tutti gli esseri umani reagiscono allo stesso modo dopo aver ricevuto il vaccino. Questo dipende dalla risposta

immunologica, soggettiva da persona a persona. “Magari la prima dose è più tollerata, la seconda meno – spiega il professore. È una questione individuale, ma è importante sapere che si tratta sempre di sintomi tollerabili e soprattutto transitori“.

L’inoculazione del siero anti-Covid potrebbe portare, nei giorni successivi, a sintomi come febbre, mal di testa, spossatezza, dolore al braccio, male alle ossa.

Effetti collaterali vaccino contro il Covid: reazioni allergiche

Rimane di primaria importanza infondere ottimismo e rassicurare le persone che decidono di effettuare il vaccino. Possibili effetti collaterali risultano totalmente normali per tutti i vaccini, altra cosa sono, invece, le reazione allergiche.

Queste, infatti, non sono da attribuire al vaccino in sè, ma a qualche eccipiente, “Cioè ciò che sta intorno al vaccino e lo veicola”. “Certamente, le reazioni maggiori non vanno misconosciute o ingigantite – afferma il dottor CaduaÈ importante sapere che non c’è vaccino scevro da rischi, ma ciò vale anche per i farmaci di grandissimo consumo. Le persone vanno rassicurate“.

venerdì 30 aprile 2021

Green Pass per muoversi nell’Unione europea: quando partirà e come funzionerà.

Green Pass: dall'1 luglio sarà disponibile tramite applicazione | SiViaggia

Pass, ci siamo. Da quando? Il sistema europeo che consentirà di emettere i Certificati Verdi Digitali, o Green Pass, validi in tutta l'Ue sarà "tecnicamente operativo" il primo giugno prossimo. A spiegare come funzionerà all’Adnkronos è un alto funzionario Ue, a Bruxelles, in vista dell'avvio dei negoziati interistituzionali tra Parlamento e Consiglio proprio su questo tema e che dovrebbero iniziare la prossima settimana. ***Iscriviti alla Newsletter Speciale coronavirus  I Paesi coinvolti nella prima fase L'attuazione pratica del certificato dipenderà dai negoziati tra Parlamento Europeo e Consiglio, ma l'obiettivo è di concluderli e di avere il regolamento in vigore entro "fine giugno". A quel punto, una volta adottato il regolamento, il Green Pass non sarà "un optional", bensì "un diritto" di ogni cittadino dell'Ue, per legge. Un primo grande gruppo di Paesi (Francia, Malta, Olanda, Lussemburgo, Estonia, Svezia, Croazia, Bulgaria, Spagna, Italia, Lituania, Germania, Repubblica Ceca, Austria, Islanda e Grecia) inizierà la fase di test "verso il 10 maggio".  Seconda fase Un secondo gruppo (Lettonia, Romania, Cipro, Irlanda, Portogallo, Polonia, Danimarca e Slovenia) avvierà i test "verso fine maggio", mentre altri cinque (Ungheria, Belgio, Norvegia, Liechtenstein e Slovacchia) hanno deciso di non partecipare ai test e di connettersi alla piattaforma direttamente in fase di attuazione. Come funziona Il certificato attesterà, attraverso una app dotata di codice Qr oppure in formato cartaceo, l'avvenuta vaccinazione contro la Covid-19 e il numero di dosi ricevuto, l'avvenuta guarigione dalla Covid nei precedenti sei mesi e la presenza dei relativi anticorpi (mediante test), oppure l'esito negativo di un tampone, Pcr o rapido (i dettagli tecnici su questo verrano negoziati dai colegislatori). Starà ad ogni Stato membro, poi, stabilire i requisiti di ingresso nel proprio territorio: si tratta di competenze esclusivamente nazionali e l'Ue non può imporre nulla in questo campo. Può solo raccomandare. [[(gele.Finegil.StandardArticle2014v1) Pasquale Stanzione: «Troppo esteso l’ambito d’uso, cambiare la norma»]] Niente bacchetta magica Il Pass non sarà la bacchetta magica che risolve tutto, ma dovrebbe facilitare gli spostamenti in Europa, rispetto alla situazione attuale in cui sono ancora molto difficili: «Se oggi qualcuno dal Belgio volesse andare a trovare un parente in Italia per tre giorni, dovrebbe fare cinque giorni di quarantena, in Italia», ricorda l'alto funzionario. Dovrebbe poi «riempire quattro moduli, fare un test Pcr e poi farne un altro per stare in Italia tre giorni. E, quando torna in Belgio, dovrebbe fare altri sette giorni di quarantena, con due test Pcr. In tutto quattro test Pcr, 11 giorni di quarantena, con la polizia che viene a suonare al citofono, per andare a trovare una persona per tre giorni in un altro Stato membro. Questa è la situazione oggi e non va dimenticato». Con il Green Pass, o Certificato Verde Digitale, «avremo un sistema sicuro, che rispetta la privacy, che dimostra che si è vaccinati, tamponati eccetera». Naturalmente i requisiti per viaggiare dipenderanno «dagli Stati membri e dalla situazione epidemiologica» a fine giugno. «Questa parte non tocca al sistema tecnico, che comunque verrà sincronizzato con il regolamento. Al momento in cui il regolamento entrerà in vigore, il sistema sarà operativo. E poi - conclude la fonte - c'è un percorso da fare con gli Stati membri per armonizzare i requisiti per viaggiare».

lunedì 19 aprile 2021

Tampone fai da te, il kit arriva nei supermercati.

Un test rapido per l’autodiagnosi del coronavirus sarà in commercio a partire dalla prima settimana di maggio. Ogni singolo kit per il tampone fai da te costerà circa 6-8 euro e potrà essere acquistato nei supermercati, nei negozi e nelle attività commerciali che decideranno di distribuirlo. Replicando così il modello di vendita che consente ormai di trovare le mascherine oltre che in farmacia, anche, per esempio, nei supermercati, in cartoleria, così come nei negozi di ferramenta. La possibilità di effettuare un test antigenico rapido a casa, senza andare in farmacia, rappresenta un altro tassello, naturalmente restano cruciali la campagna di vaccinazione e l’adozione di comportamenti responsabili, del percorso che con la dovuta cautela porterà al ritorno della socialità.

Un fattore ulteriore, insomma, per assicurarsi di poter uscire, andare a scuola o frequentare familiari o amici, basandosi su un test rapido che finora era possibile effettuare solo in farmacia o dopo avere acquistato uno dei kit fai da te che si trovano in vendita online. Il fatto di poterlo vendere nello scaffale di un negozio, in autogrill o al banco di un bar potrebbe agevolarne la diffusione.

Inserito nell’elenco dei dispositivi medici del ministero

Il brevetto del prodotto è di Xiamen Boson Biotech (una società cinese) e a distribuirlo in Europa è il gruppo austriaco Technomed, che ha ottenuto la certificazione CE e ha già avviato la commercializzazione in vari mercati europei. Nei giorni scorsi il prodotto è stato inserito nell’elenco dei dispositivi medici del ministero della Salute, una classificazione che a differenza dei farmaci ne consente la vendita ovunque.

Come funziona il tampone fai da te

Il test per l’autodiagnosi a casa si effettua tramite un tampone nella regione nasale e dopo circa 15 minuti rileva le eventuali mutazioni del virus attualmente note. Il kit antigenico rapido da scaffale non ha l’affidabilità di un test molecolare, ma è uno strumento ulteriore di diagnosi per lo screening di massa che permette con attendibilità di individuare le persone positive al Covid, anche in assenza di sintomi.

Si potrà fare a casa

Per effettuare il test da soli occorrerà un po’ di perizia, seguendo con attenzione le istruzioni sull’utilizzo del tampone e della fiala con soluzione di estrazione. «Siamo orgogliosi di poter fornire a tutta l’Europa il test per l’autodiagnosi Boson, un prodotto di qualità per contenere e combattere la pandemia», spiega Moritz Bubik, amministratore delegato di Technomed. All’inizio dell’emergenza sanitaria vale ricordare la penuria di tamponi e quanto fossero introvabili, lo stesso è capitato con le mascherine. Prima merce rara, mentre oggi sono reperibili ovunque. Precedenti che lasciano spazio all’ottimismo di poter disporre a breve di una sovrabbondanza di vaccini anti Covid.

domenica 11 aprile 2021

Situazione Colori Covid Zone Italia 12 Aprile 2021

Potrebbe essere un'immagine raffigurante una o più persone, persone in piedi e testo

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato le ordinanze sui nuovi colori delle regioni in vigore da lunedì 12 aprile. L’Italia diventa per la maggior parte arancione, con 4 regioni in zona rossa: rimangono nella fascia più alta di rischio Campania, Puglia e Valle d’Aosta, a cui si aggiunge la SardegnaPassano in arancione Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte e Toscana. Ecco le restrizioni regione per regione e le ordinanze locali

Nelle zone arancioni, a differenza che in quelle rosse, dalle 5 alle 22 ci si può muovere liberamente all’interno del comune e riaprono negozi, parrucchieri e centri estetici. Inoltre tornano a scuola anche gli alunni di seconda e terza media, mentre quelli delle superiori sono in presenza - a rotazione - per almeno il 50% e fino a un massimo del 75%. Sono permesse le visite all’interno del comune a una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno tra le 5 e le 22, in massimo 2 persone (oltre a under 14 e persone disabili o non autosufficienti)

Alcune regioni avrebbero i numeri da fascia gialla, ma le zone gialle sono state escluse per decreto fino al 30 aprile.

 

sabato 27 marzo 2021

Dpcm Draghi, seconde case, spostamenti, fine settimana: le regole e i divieti.

L’ Italia chiusa per un altro mese.

Il monitoraggio

L’Istituto superiore di sanità sottolinea nel monitoraggio settimanale che «il numero complessivo di persone ricoverate in terapia intensiva è ancora in aumento con un tasso di occupazione a livello nazionale sopra la soglia critica e analogo è l’andamento per le aree mediche». Per questo suggerisce di «mantenere rigorose misure di mitigazione nazionali accompagnati da puntuali interventi di mitigazione/contenimento nelle aree a maggiore diffusione», dunque lockdown locali che possano fermare i contagi provocati dalle varianti del virus. Il monito è chiaro: «È fondamentale che la popolazione eviti tutte le occasioni di contatto con persone al di fuori del proprio nucleo abitativo che non siano strettamente necessarie e di rimanere a casa il più possibile».

I nuovi colori

Secondo le indicazioni della Salute da lunedì passano in fascia rossa Calabria, Toscana e Val d’Aosta e si aggiungono a Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Marche, provincia autonoma di Trento, Piemonte, Puglia e Veneto. Torna invece in fascia arancione il Lazio con Abruzzo, Basilicata, Liguria, Molise, provincia autonoma di Bolzano, Sardegna, Sicilia e Umbria. Il cambio per il Lazio scatterà martedì, alla scadenza della precedente ordinanza.

Bar e ristoranti

Ministri e governatori del centrodestra insistono per far ripartire alcune attività, ma la decisione del governo è far rimanere l’Italia in arancione e rosso per un altro mese. Non è passata, almeno per il momento, l’ipotesi di riaprire nelle zone di minor contagio bar e ristoranti a pranzo anche se fino alle 15 o alle 16 in modo da evitare gli incontri per l’aperitivo. Non è esclusa una «correzione» dopo due settimane se la curva epidemiologica dovesse scendere in maniera significativa, ma con la campagna vaccinale ancora in affanno adesso si è deciso di far prevalere il rigore.

I fine settimana

Una stretta che potrebbe essere ancora più energica nel fine settimana del 25 aprile e del 1° maggio. Per evitare gli spostamenti tutta Italia dovrebbe tornare in zona rossa.

I confini regionali

Prorogato anche il divieto di spostamento tra le regioni. Si potranno varcare i confini soltanto per «comprovate esigenze» — motivi di lavoro, salute e urgenza — con l’autocertificazione

Covid e regole

Le seconde case

Rimane invece la possibilità di andare nelle seconde case anche se si trovano nelle regioni in fascia rossa, soltanto un nucleo familiare e a condizione che non ci siano altre persone. Alcuni governatori — Toscana, Valle d’Aosta, Puglia, Alto Adige e Campania — hanno però deciso di impedire i trasferimenti e hanno firmato ordinanze che vietano l’ingresso a chi ha una seconda abitazione.

Sport e spettacoli

Si allontana la possibilità di far ripartire le attività sportive nelle piscine e nelle palestre e slitta la scadenza fissata al 27 marzo per riaprire i cinema e i teatri. Chiusi anche musei e mostre.

I ristori

Per questo il ministro Gelmini ha chiesto durante la «cabina di regia» uno scostamento di bilancio che consenta di «concedere i ristori in maniera selettiva a tutte le attività chiuse da molto tempo perché bisogna dare un segnale concreto a queste persone».